PCT – Ciclo di seminari del CSPT – date in Abruzzo

Dal 26 febbraio al 22 aprile, il CSPT – Centro studi processo telematico terrà una serie di seminari di formazione, in tandem con Euroconference, sulle ultime novità in materia di #PCT.
 
I corsi si terranno dalle 14.30 alle 18.00 in diverse città italiane. Sono gratuiti.
 
Sarò relatore in Abruzzo il 26.02 a Pescara, presso la Cassa Edile, e l’11.03 a Teramo, presso l’Hotel Sporting.
 
Info e prenotazioni sul sito Euroconference: http://www.euroconference.it/centro_studi_forense/pct
PROGRAMMA

Le novità del decreto legge n. 83/15
•   Il deposito telematico facoltativo degli atti introduttivi
•   Le modalità di iscrizione a ruolo per via telematica:
–   in caso di atto introduttivo analogico e notificato a mezzo ufficiale giudiziario o a mezzo del servizio postale
–   in caso di atto introduttivo digitale e notificato a mezzo PEC

Le nuove attestazioni di conformità dell’avvocato nel processo ordinario e nel processo esecutivo
•   Analisi del provvedimento 28 dicembre 2015 che introduce l’art. 19 ter delle specifiche tecniche
•   L’attestazione di conformità inserita all’interno dell’atto processuale
•   L’attestazione di conformità redatta su documento separato

L’appello telematico
•   Gli atti soggetti a deposito obbligatorio
•   Il deposito del fascicolo informatico di primo grado nel giudizio di appello; doveri, oneri e preclusioni per l’avvocato

La conservazione documentale nel processo telematico
•   Importanza della conservazione documentale nel processo telematico:
–   per l’avvocato (la necessità della conservazione dei messaggi di PEC; la protezione delle firme digitali)
–   per l’ufficio giudiziario (la gestione dei documenti informatici firmati digitalmente dal giudice e/o dal cancelliere)

La rimessione in termini nel processo telematico
•   Focus con analisi giurisprudenziale, in particolare sui casi di:
–   rifiuto da parte della cancelleria
–   depositi che non giungono a destinazione a causa di malfunzionamenti dei sistemi informatici
–   errori da parte dell’avvocato nella creazione della busta telematica